sabato 18 settembre 2021

Se hai praticato davvero l'Arte Marziale allora...

 



Se hai praticato in profondità l’Arte Marziale allora non puoi che essere una persona sincera.
La pratica dell’Arte Marziale impone la totale sincerità dell’azione che si manifesta poi nella parola e nell’intenzione.
Se ricorri alla menzogna per ottenere una qualche convenienza allora non sei un praticante dell’arte marziale o non hai mi cominciato a praticare davvero.
Nell’esercizio nel Dôjô è richiesta sincerità totale, non c’è spazio per simulazioni, trucchi o sotterfugi spesso utilizzati in ambito ‘sportivo’ per ottenere a tutti i costi una medaglia.
Se hai praticato l’Arte Marziale hai imparato a non trovare scuse e ad assumerti la responsabilità della tua vita fino in fondo.

Se hai praticato l’Arte Marziale in profondità attraverso l’esercizio nel Dôjô hai acquisito la capacità di intuire le intenzioni e il carattere di chi incontri nella tua vita.
Ti basta uno sguardo, il linguaggio del corpo, una stretta di mano… per capire chi hai davanti.
Hai acquisito la capacità di cogliere il ‘kuki’  di una situazione, l’equilibrio e lo squilibrio, la pericolosità… di percepire le perturbazioni di un ambiente e di una situazione.
Questa capacità ti aiuterà a risolvere ‘strategicamente’ qualsiasi problema e a capire come interagire al meglio in ogni situazione.
Questa è l’essenza della vera ‘difesa personale’.

Se hai praticato l’Arte Marziale hai imparato a conoscere a perfezione il tuo corpo nella sua indissolubilità con la mente e sei in grado di ritrovare rapidamente l’equilibrio mente-corpo in ogni situazione, anche nell'infortunio e nella malattia.
Hai imparato che il corpo-mente ha una sua saggezza nella quale si deve aver fiducia e non interferire con la sua azione.
Hai imparato ad accettare e gestire serenamente anche il dolore ed il disagio e ad essere efficace anche quando non sei al tuo massimo.

Se hai davvero praticato l’Arte Marziale hai imparato a non arrenderti mai di fronte a nessuna difficoltà, a cadere sette volte e rialzarti otto volte.

Se hai davvero praticato l’Arte Marziale in profondità hai affrontato e vinto le tue paure e acquisito una grande fiducia nelle tue possibilità.
Hai acquisito una tale sicurezza e consapevolezza che ti porta a non dover dimostrare più nulla a nessuno tantomeno a te stesso.
Dimostri umiltà e non desideri metterti in mostra.

Se hai davvero praticato l’Arte Marziale hai compreso che sono davvero pochi i validi motivi  per arrivare a combattere.
“Solo chi indossa la spada e non la sguaina può dirsi pacifico, chi non indossa la spada non saprà mai se è veramente pacifico.”
L’aggressivitá e la necessità di 'esibire sé stessi' sono spesso sintomo di insicurezza.
Se sei ingiustificatamente aggressivo e hai bisogno di metterti alla prova vedendo nemici dappertutto allora è evidente che non hai superato le tue paure e fragilità e per quanto tu possa allenarti, andando nella direzione sbagliata senza la giusta guida, rischi di costruirti una corazza fittizia che serve solo a nascondere ma non a risolvere le tue fragilità e che è destinata a frantumarsi alla prima occasione di fronte alla realtà.

Se hai praticato davvero l’Arte Marziale hai acquisito una perfetta conoscenza di te stesso e la capacità di gestire le tue emozioni.
Sei capace di gestire la paura, la rabbia, il dolore… e trovarti a tuo agio e mantenere la lucidità anche nella più disagevole delle situazioni.
Essere capaci di dominare sé stessi e conoscere profondamente lo spirito degli altri e delle situazioni è la chiave della vera capacità di autodifesa.
Se non sei in grado di gestire le tue emozioni in una situazione di emergenza reale non ti basterà la tecnica per quanto tu l’abbia allenata.

Se hai praticato l’Arte Marziale non puoi non aver acquisito un grande coraggio.
La Pratica dell'Arte Marziale ti mette di fronte ai tuoi limiti e alle tue paure e ti offre gli strumenti per superarli.
Avrai così acquisito il vero coraggio che non è quello di chi non prova la paura (per lo più un idiota o un’incosciente) ma di chi riesce a stare fieramente dritto di fronte alla sua paura, guardarla negli occhi e fare quel che la situazione richiede.

Se hai davvero praticato in profondità l’arte marziale non puoi non provare una profonda ed eterna gratitudine per il maestro che te l’ha trasmessa e continuare ad apprendere da lui finchè avrai la fortuna di poterlo fare, continuando a percorrere il Cammino sulla Via insieme con amore, gratitudine e spirito di servizio.
Se non provi e non esprimi la tua gratitudine è un pericoloso sintomo che il tuo ego non ti ha permesso di scendere oltre la superficie dell’apprendimento e che sei intrappolato nel tuo desiderio immaturo ed egoistico di autoaffermazione.
In tal caso il grande pericolo che correrai sarà quello di voler affermare te stesso senza essere davvero maturo potenziando così il tuo egoismo e narcisismo e deviando per sempre dal vero spirito dell’arte marziale. 

Alla luce di queste considerazioni chiediti se stai davvero praticando o hai praticato la vera arte marziale e decidi di conseguenza…non perdere il tuo tempo e le tue energie in direzioni inefficaci.



© Tora Kan Dōjō


#karatedo #okinawagojuryu #artimarziali #torakandojo #torakan #taigospongia #iogkf #moriohigaonna #karateantico #karatetradizionale #zen #zazen #zensoto #karate #artimarziali #budo #kenzenichinyo #bushido #asdtorakan #taigosensei #gojuryu #karatedo #artemarziale #verapratica



Nessun commento:

Posta un commento