lunedì 19 marzo 2018

Schegge Budo e Zen - 19 marzo 2018





















"Se non hai determinazione non può accaderti niente, non basta ascoltare le parole mie o di qualcun'altro. Nel mondo sono esistite molte persone che hanno detto cose davvero valide: se fosse stato possibile che qualcosa accadesse solo grazie alle loro parole, adesso tutto il bene si sarebbe già manifestato. Nessuno può far niente per l'uomo, a meno che ciascun uomo sia pronto a fare qualcosa per il proprio bene. Nel viaggio spirituale senza il contenitore della determinazione non potrete mai raggiungere alcuna soddisfazione o appagamento."

Osho, Ricominciare da sé



"Si cerca tanto la porta da aprire per la Verità e non ci si accorge che la porta è già aperta..." 

F. Kafka




"Non bisogna rovinare il bene presente col desiderio di ciò che non si ha, ma occorre riflettere che anche ciò che si ha lo si è desiderato. Niente basta a chi non basta ciò che è sufficiente. La scontentezza dell'anima porta l'uomo a desideri eccessivi."

Epicuro, Esortazioni



"Quando mangiamo un biscotto, ne osserviamo e apprezziamo la forma poi in bocca viene ridotto ad una poltiglia. C’è una grande differenza tra quello che portiamo alla bocca e la poltiglia che si forma nello stomaco, tutt’altro che allettante. 
Anche se contiene le stesse sostanze la poltiglia è molto meno allettante del biscotto.
Questo dimostra quanto la forma sia importante ed abbia il suo specifico valore e scopo nel momento in cui si manifesta.
Per questo la Pratica Zen ci educa ad avere cura di ogni forma nel momento in cui si manifesta. 
Guardiamo il biscotto e ne apprezziamo la forma prima di portarlo alla bocca. E’ molto differente dall’ingozzarsi come facciamo oggi. E questo vale per ogni gesto che nutre il nostro spirito tanto quanto il cibo nutre il corpo.
Se trascuriamo la forma, considerandola superflua, ci nutriremo della poltiglia senza mai poter godere del biscotto..."

Paolo Taigō Spongia Sensei




"Nella vita...
Scivola il sudore passando attraverso le ossa, 
fin dentro l’anima.
A volte si sente l’odore del sangue dentro il respiro, mentre passa come un fiume in piena ogni cenno di insicurezza, paura o disagio."

Valerio Proietti Sensei

Nessun commento:

Posta un commento