lunedì 9 aprile 2018

Schegge Budo e Zen - 9 aprile 2018





















"Innamorato del silenzio, il poeta non può fare altro che parlare."

Octavio Paz, Corriente alterna



"E l'aria è nuova. 
E tutto, attimo per attimo, è com'è, che s'avviva per apparire. 
Volto subito gli occhi per non vedere più nulla fermarsi nella sua apparenza e morire. Così soltanto io posso vivere, ormai. Rinascere attimo per attimo. Impedire che il pensiero si metta in me di nuovo a lavorare, e dentro mi rifaccia il vuoto delle vane costruzioni.
La città è lontana. Me ne giunge, a volte, nella calma del vespro, il suono delle campane. Ma ora quelle campane le odo non più dentro di me, ma fuori, per sé sonare, che forse ne fremono di gioia nella loro cavità ronzante, in un bel cielo azzurro pieno di sole caldo tra lo stridio delle rondini o nel vento nuvoloso, pesanti e così alte sui campanili aerei. Pensare alla morte, pregare. C'è pure chi ha ancora questo bisogno, e se ne fanno voce le campane. Io non l'ho più questo bisogno, perché muoio ogni attimo, io, e rinasco nuovo e senza ricordi: vivo e intero, non più in me, ma in ogni cosa."

Luigi Pirandello, Uno, nessuno e centomila



"Le nostre vite hanno molto da offrirci, anche le nostre sofferenze e difficoltà.
Ciò che ci viene offerto - indipendentemente dal fatto che sia benedetto, doloroso, destabilizzante o di qualsiasi altro genere - non sempre arriva come un vento soave.
Così, se manchiamo di stabilità mentale, attenzione e/o disposizione mentale, questi doni si perderanno o creeranno solo confusione. Allenare la nostra mente ad un'attenzione profonda - concentrata, aperta e viscerale - porta alla pace della mente, rilassa il nostro corpo e aumenta la nostra capacità di relazionarci nel miglior modo possibile con qualsiasi cosa si trovi sul nostro cammino, e al tempo stesso risveglia le virtù da tempo latenti nel profondo del nostro essere."

Sidney Leijenhorst Sensei



"Ormai da diverso tempo il dolore è mio buon compagno e Maestro ad ogni sessione di Pratica...
Avrò cura di fare tesoro del suo Insegnamento."

Paolo Taigō Spongia Sensei



"Ho imparato
dalle curve del mare.
Essere tempo."

Monica De Marchi









© Tora Kan Dōjō



Nessun commento:

Posta un commento