lunedì 6 novembre 2017

Schegge Budo e Zen - 6 novembre 2017
























“Qualcosa di inesauribile che proviene dal principio universale si trova nel corpo.“

Miyamoto Musashi



"Quando siamo davvero testimoni, quando diventiamo uno con la situazione che stiamo vivendo - essere senza casa, povertà, malattia, violenza, morte - la Giusta Azione scaturisce spontaneamente. Non dobbiamo preoccuparci riguardo a quello che dobbiamo fare. Non dobbiamo immaginare soluzioni che arriveranno nel futuro... Quando ascoltiamo con il nostro intero corpo-mente, l’Azione Amorevole scaturisce da sé.”

Bernie Glassman Roshi



A destra, Bernie Glassman Roshi seduto in Zazen ad Auschwitz


"Sapere che sappiamo quel che sappiamo, e che non sappiamo quel che non sappiamo, è questo il vero sapere." 

Confucio



"Quello che noi facciamo nella pratica quotidiana dello Zen è coltivare una presenza, più che nutrire un ricordo. Ma se noi stiamo attenti, consapevoli, non possiamo non percepire, non constatare la presenza anche di chi ci ha preceduto, non possiamo non constatare che stiamo camminando anche sulle loro gambe, percorrendo le loro tracce. Quindi quello che dobbiamo coltivare ogni giorno nei nostri cuori e nelle nostre menti, è il profondo senso di gratitudine e di responsabilità che abbiamo nell'ereditare questa occasione che è la vita umana."

Paolo Taigō Spongia Sensei



"Cadono a terra. 
Un manto colorato;
cade la mente..." 

Alessandro della Ventura


















Nessun commento:

Posta un commento