mercoledì 21 dicembre 2011

Il Vero Coraggio del secondo Precetto




Avevo promesso di continuare a parlare dei Dōjō Kun.

勇気を養うこと
Yūki o yashinau koto.
Sii coraggioso.
Recita il secondo precetto

'Agire eroicamente quando si è attorniati da eroi: non c’è niente di veramente eroico.'
oppure
'Nella follia della massa, tra l'eccitazione e le grida di battaglia, diventa facile anche morire'
Così affermava Sawaki Roshi.


Cos'è dunque vero coraggio ?

Mancanza di coraggio è veder quel si è chiamati a fare e non farlo.
Veder quel che si è chiamati a fare nonostante la convenienza, nonostante il 'buon senso comune',nonostante il rischio e... farlo !
Questo è il solo, possibile, cammino dei Giusti.

Il coraggio si impara, ci si allena al coraggio.
Non ci sono scuse per chi gira lo sguardo altrove dall'orizzonte del suo proprio destino.

Ci si allena a non distogliere lo sguardo da quel che incontriamo, bello o brutto che sia.

Ci si allena a guardare in faccia la paura e la morte perchè si arrivi ad essere capaci di rispondere al loro sorriso con un sorriso, che tanto non si sfugge e allora è meglio saper restare dove si è e fare quel che c'è da fare.

Il vero coraggio è mestiere di ogni giorno...

Nessun commento:

Posta un commento