lunedì 4 dicembre 2017

Schegge Budo e Zen - 4 dicembre 2017






















"Le arti marziali non sono buone né cattive. Dipende da chi le pratica. Da come le pratica."

Jet Li



"Al viandante appaiono i segni, il sacro si manifesta nei segni.
Ogni segno è sacro se noi lo rendiamo sacro, e allora quel luogo diventa le fondamenta del mondo.
Il tempo del sacro è il tempo dell'inizio, quello che è venuto dopo il Chaos.
Ogni volta che l'uomo celebra riti e feste, si affaccia al tempo del sacro, che è un tempo eterno perché è il tempo che viene prima del tempo.
Si torna all'inizio, si rifà da capo il cosmo."

Gio De Luca





"Essere orgogliosi di aver fatto il proprio dovere è da ignoranti."

Yamaga Sokō



"Nella pratica del Sangha (comunità) ci si leviga l’un l’altro come i ciottoli che rotolano nel torrente, spinti dall’acqua della Pratica, dello spirito. Questo è molto importante: ci si deve levigare nel rapporto con gli altri, saper trovare l’armonia, smussare le asperità, trovare il giusto incastro."

Paolo Taigō Spongia Sensei





"In un mondo che corre ad un ritmo frenetico verso un'illusoria idea di progresso, che si riempie la bocca e la mente di teorie astratte e di massimi sistemi, cosa c'è di più rivoluzionario e di più impellente di un'azione disciplinata e performativa sul mondo quale quella che scaturisce dall'educazione Zen?"

Alessandro della Ventura











Nessun commento:

Posta un commento