sabato 26 maggio 2018

Il talento del sogno ITA/ENG




"Ah, noi umani, piccole formiche, abbiamo dimenticato i giganti che eravamo una volta! Abbiamo abbandonato la nostra mitologia, non abbiamo più rispetto per i miracoli e la magia, dimenticato le fiabe e le leggende che una volta ci accompagnavano, quando eravamo bambini, a prendere sonno e ci invitavano a sognare ! 
Altrimenti, come può essere che non siamo più ambidestri, che non ci riconosciamo più di cinque sensi, che neghiamo di essere abitati da talenti straordinari ancora sconosciuti o che nascondiamo dentro di noi una forza sovrumana? 
Osservate un bambino piccolo nella foresta. Se un tronco d'albero si trova sul suo percorso, invariabilmente il bambino cercherà di camminare su di esso, come se fosse una corda tesa. Se incontra una formazione rocciosa a forma di piramide, il bambino sarà tentato di arrampicarsi, come se fosse una scala. 
Sono convinto che questa ricerca nello sperimentare l'equilibrio, questo incontrollabile desiderio di salire in alto è radicato in tutti noi. 
E' il desiderio di sfuggire alla gravità, di decollare e volare via (come credo siamo stati in grado di fare molto, molto tempo fa) . "

Philip Petit



" Ah, we humans, tiny crawling ants, have forgotten the giants we once were! We have forsaken our mythology, disrespected miracles and magic, rejected the fairy tales and legends that once transported us, when children, to sleep and invited us to dream! Otherwise, how can it be that we are no longer ambidextrous, that we do not recognize more than five senses, that we deny being inhabited by extraordinary yet unnamed talents or concealing superhuman strength? Observe a very young child toddling in the forest. If a tree trunk lies in the path, invariably the child will attempt to walk on it, as if it were a tightrope. If a rock formation stands shaped like a pyramid, the child will be drawn to crawl upward, as if negotiating a staircase. I’m convinced this longing to balance, this urge to climb is ingrained in all of us. It is the desire to escape gravity, to take off and fly away (as I believe we were able to do a long, long time ago)."

Philippe Petit



© Tora Kan Dōjō





Nessun commento:

Posta un commento