lunedì 14 maggio 2018

Camminate sui dirupi con le mani libere




Un filosofo chiese al Buddha:

`Senza parole, senza la mancanza di parole, potresti esprimermi la Verità ?'

Il Buddha mantenne il silenzio.

Il filosofo si inchinò e ringraziò il Buddha dicendo:

'Grazie alla vostra gentilezza amorevole ho spazzato via le mie illusioni e sono entrato nella vera Via '

Dopo che il filosofo se ne fu andato, Ananda chiese al Buddha che cosa avesse realizzato quell’uomo.

 Il Buddha rispose: 'Un buon cavallo corre anche solo vedendo l'ombra della frusta'


Commento di Mumon:

Ananda era il discepolo del Buddha. Nonostante ciò, la sua comprensione non era stata superiore a quella di un estraneo.

Voglio chiedervi monaci: Quanta differenza c'è tra discepoli ed estranei?

Per percorrere il bordo tagliente di una spada o per correre su di una superficie ghiacciata, uno non ha bisogno di orme da seguire.

Camminate sui dirupi con le mani libere.

Nessun commento:

Posta un commento