venerdì 27 ottobre 2017

A te che pensi che valga la pena di essere ‘in’ (Ita/Eng)






A te che pensi che valga la pena di essere ‘in’

Vuoi sempre fare come gli altri. Se uno mangia patatine fritte, anche tu vuoi le patatine fritte. Se qualcuno sta succhiando una caramella, la vuoi anche tu. E quando vedi uno che suona un fischietto, urli: “Mamma, per favoooore, lo voglio anch’io!”
E questo non accade solo per i bambini.

Quando arriva la primavera, lasci che la primavera ti faccia girare la testa. Quando arriva l’autunno, lasci che l’autunno ti faccia girare la testa. Ognuno sta solo in attesa che qualcosa gli faccia ‘girare la testa’ (in cerca di eccitazione n.d.t.). Alcuni addirittura si procurano da vivere facendo ‘girare le teste’ – producendo pubblicità.

Le persone amano la confusione emotiva. Basta semplicemente guardare i posters dei film davanti ai cinema: nient’altro che confusione emotiva sulle loro facce. Il Buddha-Dharma consiste non permettere a te stesso di cadere alla mercé della confusione emotiva.
Nel mondo d’altronde si fa una grande confusione per niente.

Questo accade nell’essere una persona ordinaria: essa può solo vedere con gli occhi della stupidità collettiva.
Essere circondato da eroi e tirar fuori il coraggio per recitare la parte dell’eroe tu stesso – non c’è nulla di eroico in questo. Il ladro dice al figlio: “Se non la pianti con la tua dannata onestà, non diventerai mai un buon ladro come me. Sei la vergogna della categoria!”. In una società disonesta, chi è onesto è preso per pazzo.

Non permettere a te stesso di eccitarti per l’eccitazione collettiva. Non lasciare che quel che ti circonda ti faccia girare la testa. Questo è il significato della saggezza. Non lasciarsi carpire da nessuna filosofia o da nessun gruppo. Non sprecare il tuo tempo con creature così idiote come gli esseri umani.

L’uomo fa la faccia intelligente, e dice di essere il signore del mondo. Ma in realtà non sa da dove cominciare, a partire dal proprio corpo: guarda lo sport alla TV e si giustifica dicendo che lo fanno tutti.

Viviamo immersi nella stupidità di massa e confondiamo questa follia con l’esperienza reale. E’ essenziale diventare trasparenti al proprio sé e svegliarsi da questa follia. Zazen significa chiamarsi fuori da questa ipnosi di massa e camminare con le proprie gambe.

Prese una per una le persone sono ancora sopportabili, ma quando formano delle cricche cominciano a rincretinire. Cadono nella stupidità di gruppo. Sono così decisi a diventare stupidi in gruppo che fondano dei circoli e pagano anche una quota di adesione. Zazen significa abbandonare la stupidità di gruppo.



English version


To you who think there’s something to being “in”

You’re always hanging onto others. If somebody’s eating French fries, you want French fries too. If somebody’s sucking on a candy, you want a candy too. If somebody’s blowing on a penny whistle, you scream, “Mommy, buy me a penny whistle too!”
And that doesn’t just go for children.

When spring comes, you let spring turn your head. When autumn comes, you let autumn turn your head. Everyone is just waiting for something to turn their head. Some even make a living turning heads – they produce advertising.

People love emotional confusion. Just look at the film posters in front of the cinema: nothing but emotional confusion on their faces. Buddha-dharma means not putting yourself at the mercy of emotional confusion. In the world, on the other hand, a big fuss is made over nothing.

It goes with being an ordinary person: he can only see with the eyes of collective stupidity.
Being surrounded by heroes and scraping up the courage to play hero yourself – there’s nothing so heroic about that. A thief says to his son, “If you don’t stop right away with your damned honesty, you’ll never be a respectable thief like me. You are a disgrace to the profession!”

Don't let yourself be excited by the excitement around you. Don't let your surroundings turn your head.
This is what it means to be wise. Don't let yourself be taken in by any philosophy or any group. Don't bother with anything as dimwitted as people. 

Man makes a clever face and talks about being lord on Earth. And at the same time he doesn’t even know where to begin with his own body: he watches sports on television and defends himself saying that everyone else does it too.

We live in group stupidity and confuse this insanity with true experience. It is essential that you become transparent to yourself and wake up from this madness. Zazen means taking leave of the group and walking on your own two feet.

One at a time people are still bearable, but when they form cliques, they start to get stupid. They fall into group stupidity. They’re so determined to become stupid as a group that they found clubs and pay membership dues. Zazen means taking leave of group stupidity.

Nessun commento:

Posta un commento