sabato 31 luglio 2021

Il Seme della gentilezza

 


Siamo convinti che per fare il bene servano azioni eccezionali e con questa idea rischiamo di non fare nemmeno quel poco di bene che possiamo fare.

Sorridere a qualcuno che incrociamo in strada e offrirgli il nostro ‘buongiorno!’ Anche se non lo conosciamo.

Offrire la nostra gentilezza gratuitamente anche a chi in quel momento non si dimostra altrettanto gentile.

Un gesto gentile può davvero trasformare la giornata e lo stato d’animo di una persona e gettare un seme di bene dentro il suo cuore.

Quando ero un ragazzino e mi capitava che un estraneo avesse un gesto gratuito di gentilezza nei miei riguardi ricordo che ero colpito profondamente e che mi sentivo rassicurato dalla constatazione che il mondo e l’uomo fosse fondamentalmente buono e si prendesse cura di me.

E forse quel seme che qualcuno, magari inconsciamente, ha seminato allora nel mio cuore oggi fa sì che io senta di dover restituire quel gesto di gentilezza ad altri e scaldare il loro cuore come fu scaldato il mio.

Mettiamo da parte i nostri sguardi sospettosi, il nostro orgoglio, la paura dell’altro, l’idea che l’affermazione di sé avvenga a discapito degli altri.

Folle colui che crede che il bene altrui sia discapito del proprio bene” afferma Dōgen Zenji.

Saper sorridere con fiducia al mondo è un balsamo che può curare le nostre e altrui ferite.

Cerchiamo di essere gentili, sempre.

Paolo Taigō Kōnin Sensei 


© Tora Kan Dōjō

www.iogkf.it

www.torakanzendojo.org











#karatedo #okinawagoju #artimarziali #torakandojo #torakan #taigospongia #iogkf #moriohigaonna #karateantico #karatetradizionale #zen #zazen #zensoto #karate #artimarziali #budo #kenzenichinyo #bushido #asdtorakan #taigokoninsensei #dogenzenji #torakanzensangha 


Nessun commento:

Posta un commento